Chi chiamare quando la luce delle scale del condominio non si accende più? Chi deve intervenire se l’ascensore è bloccato e al numero verde non risponde nessuno?
L’amministratore di condominio è il punto di riferimento per i disguidi con cui gli inquilini di uno stabile si trovano spesso a dover fare i conti e non solo quelli economici: sembra, infatti, che tra le carenze più accusate dai condòmini sia proprio quella di relazione con l’amministratore. La maggior parte delle persone che abita in condominio ammette che sarebbe disposta a pagare una somma annuale leggermente più alta se questa garantisse la presenza e l’efficacia di un amministratore di condominio.

La Mission della 2A Amministrazioni

«Tra gli obiettivi della nostra azienda, la 2A Amministrazioni, c’è proprio la diffusione di una nuova cultura relativa all’amministrazione condominiale – spiega Lorenzo Allocca, titolare della 2A -. Vogliamo che l’amministratore di condominio non sia più quella figura che la maggior parte degli utenti non solo non conosce personalmente, ma nemmeno sa come contattare; desideriamo un interscambio con i condòmini, in modo che sappiano di avere sempre sia un Amministratore dei loro stabili sia una persona che ha a cuore la loro serenità quotidiana».

2A Amministrazioni: come lavoriamo

Voce alle nostre persone

«È capitato che non mi rispondesse subito al telefono: mi ha però lasciato immediatamente un messaggio e richiamato appena ha potuto. Con lo studio Allocca si può finalmente definire finita l’era della “figura fantasma” dell’Amministratore. Non solo: a volte è capitato anche che Lorenzo mi risolvesse un disguido anche attraverso l’invio di una fotografia del problema. È facile promettere presenza, ma garantirla è un’altra cosa: certo, un Amministratore non può sempre essere ovunque, specialmente quando amministra molti stabili, è in questo che si dimostra di saper fare la differenza, nel trovare un modo per esserci in qualche modo».
Serena Montani, residente in un condominio di 15 unità immobiliari.

«Ci sono stabili in cui ci si chiede: ma l’Amministratore esiste davvero o è solo una figura mitologica? Scherzi a parte: Lorenzo c’è. Il valore aggiunto della 2A è sicuramente l’equilibrio perfetto tra le due generazioni che vivono all’interno dello stesso studio Allocca: Lorenzo, con la sua giovane età, è in grado di portare modernità in un condominio, attraverso tecnologie e nuovi strumenti; strumenti di comunicazione che non ha difficoltà a usare e che gli permettono quindi di garantire la sua presenza costante. Poi c’è il suo papà, che con la sua lunga esperienza in ambito condominiale è una spalla importante e una garanzia sulla quale contare».
Stefano De Carlo, residente in un condominio di 23 unità immobiliari.